Avvenimenti curiosi: perché l’8 ottobre è la giornata mondiale del polpo?

Continua il nostro #EveryDayWorldDay, e oggi, 8 ottobre, è la giornata mondiale del polpo, e come suggerisce il nome si celebra una delle creature più caratteristiche del pianeta.

Ma perché qualcuno ha ben pensato di dedicare loro una giornata mondiale?

I polpi sono degni di apprezzamento per una serie di motivi: sono innanzitutto una delle specie più antiche del pianeta: infatti, nonostante la loro durata di vita sia relativamente breve, i fossili del polpo risalgono a più di 300 milioni di anni fa, il che significa che la loro comparsa antecede anche quella dei dinosauri.

Il polpo può arrivare a pesare oltre 600 chili, ed è inoltre uno degli animali più intelligenti: con circa 500 milioni di neuroni situati nel cervello, riesce ad autorigenerarsi i tentacoli, ed ha innate doti attoriali e una pelle in grado di cambiare colore per sfuggire ai predatori. Ha occhi quasi “umani”, e con le sue ventose è in grado di recepire i sapori del cibo, orientarsi in un labirinto, e addirittura aprire bottiglie e barattoli.

Il polpo riserva sorprese anche per quanto riguarda gli organi interni: ha ad esempio tre cuori, due per pompare sangue verso le branchie e uno che manda il sangue riccamente ossigenato in circolo nel resto del corpo.

Sapevi che l’animale più velenoso del mondo è proprio un polpo?

Il polpo dagli anelli blu australe (Hapalochlaena maculosa), è una tra le creature più velenose di tutti i mari. Ha una colorazione brillante data dalle sue macchie blu, che non ha però scopo mimetico. Infatti quando il mollusco è agitato, le macchie si fanno ancora più visibili, come per avvertire i nemici della sua capacità di iniettare neurotossine mortali. Ma non è questa specie quella da temere maggiormente, bensì il polpo australiano dagli anelli blu, l’animale più velenoso del mondo: quando morde, questo polpo inietta nella carne della vittima la tetrodossina, un veleno in grado di paralizzare e uccidere un uomo nel giro di pochi minuti.

Bene, nella giornata mondiale del polpo ho anch’io dato il mio contributo, no? 😀

A domani,

Loredana

Lascia un commento!

Dì la tua!