Come organizzare al meglio il proprio tempo? Creare un’efficace TO DO LIST

Oggi ricorre la giornata delle Check List. Pare che la prima Check List venne scritta nel 1930 dai primi aviatori della storia.

Una lista delle cose da fare infatti li avrebbe aiutati ad effettuare correttamente tutti i passaggi ed i controlli prima del rullaggio sulla pista al fine di evitare i numerosi crolli avvenuti durante il decollo.

Organizzare Check List, TO DO LIST,e semplicemente liste delle cose da fare, è un sistema tanto semplice quanto efficace per non perdere le fila delle situazioni, per non dimenticare, per organizzare al meglio il proprio tempo e le proprie giornate. Basti pensare alla TO DO LIST più famosa: la lista della spesa! Sarebbe un’impresa ricordare tutto senza la nostra check list, che sia su carta o sullo smartphone, visto che ci sono molte app che vengono in nostro soccorso.

Ma io amo la carta, amo le agende, amo i planning, quindi le mie liste delle cose da fare io le scrivo, a mano e con la penna. Con qualche disegnino qua e la’ anche. 😀

Ma come si fa a creare un’efficace TO DO LIST? Una lista delle cose da fare che racchiuda un po’ tutto?

Personalmente divido le mie cose da fare in 3 categorie: lista delle cose da fare nel mese,  lista delle cose da fare nella settimana e  lista delle cose da fare del giorno. In quelle mensili inserisco eventuali appuntamenti e scadenze, ma anche i miei piccoli e raggiungibili obiettivi, le mail da inviare, le telefonate da fare, i compleanni importanti, appunti sui post da scrivere ed eventi particolari. In quelle settimanali entrano in gioco cose più pratiche, che sommate a quelle mensili mi danno il quadro chiaro degli impegni da smistare nelle varie To Do Today. Cerco di dare un equilibrio ed una flessibilità a tutto, lasciando delle ore buca anche per eventuali imprevisti e contrattempi.

Come organizzare la lista delle cose da fare giornaliera?

Inizio la giornata con le cose impellenti da fare entro la prima mattinata. Subito dopo inizio a fare quelle piccole cose che richiedono poco tempo: telefonate, mail, riordino e pulizia quotidiana (lo so, questo andrebbe fatto prima di sedersi al pc, ma nella mia quotidianità io mi trovo meglio così, vedete voi cosa invece vi risulta più congeniale). Di solito il pomeriggio faccio le cose più toste, quelle che richiedono concentrazione, e se rimane tempo provo a portarmi avanti sulle cose del giorno dopo. Se invece non riesco a fare tutto, sposto lo spostabile al giorno dopo, e… punto la sveglia un po’ più presto!

Organizzate anche voi le vostre check list: la vostra mente vi ringrazierà.

Loredana

Lascia un commento!

Dì la tua!